cookie COOKIE Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'utilizzo.
Vuoi sapere quali cookie sono utilizzati?
Clicca qui per accedere alla cookie policy

Il mondo capovolto: la foresta ferita lentamente si rialza 

Nella foresta demaniale di Paneveggio i lavori di ripristino sono iniziati subito dopo la tempesta, con un dispiegamento di forze umane, meccaniche ed economiche notevoli tutte finalizzate a rimettere in sicurezza l’area e a preservare questo luogo prezioso dopo il passaggio di “Vaia”. I cambiamenti significativi che la tempesta ha causato, hanno permesso di sfruttare l’occasione in maniera propositiva e resiliente, portando alla creazione di un percorso tematico e didattico da fare a piedi, accompagnati dagli esperti forestali della stazione di Paneveggio.

Camminando entrerete nella foresta ferita e il movimento si intervallerà a soste per ascoltare il racconto dei forestali, guide d’occasione e premurosi custodi della montagna. Questo procedere lento vi porterà a conoscere le aree duramente colpite dalla tempesta e i cantieri operativi in lontananza, il tutto in completa sicurezza, permettendovi inoltre di capire meglio cosa sia successo durante la notte del 29 ottobre 2018, quali sono state le operazioni di recupero messe in atto fino ad ora e quali saranno i piani di ripristino futuri.

 

Questo percorso prevede anche una visita ad un luogo particolarmente significativo della foresta, pur non essendo questo naturale, ma creato dall’uomo: la xiloteca. Sapete di che si tratta?
È un luogo in cui si raccolgono e custodiscono carotature e pezzi di legno che compongono il bosco e dove potrete scoprire, inebriati dal profumo, anche il famoso legno di risonanza, tanto caro a liutai importanti, come Stradivari, e che ha reso famosa questa foresta nel mondo.

I venerdì 4 ottobre, domenica 3 novembre, sabato 7 dicembre e sabato 11 gennaio sono i giorni in cui si terranno le prossime visite guidate con i forestali  per tutti coloro che hanno siglato il loro impegno con i boschi del Trentino, diventando Sostenitori, Ambasciatori e Custodi di Trentino Tree Agreement.
Sei ancora in tempo per partecipare anche tu, firmando il tuo patto con il bosco che verrà.